ajax loader

UNA LADY DAL PASSATO IMPORTANTE

Veronica fu progettata e costruita in due anni, tra il 1926 e il 1927, da alcuni fabbri di Peschiera del Garda. Faceva parte di una flotta di oltre 100 “barconi”, adibiti al trasporto di persone e cose (olio, vino, bestiame), che facevano la spola tra Riva del Garda e Desenzano, in un periodo in cui non esistevano ancora strade attorno al lago. L’imbarcazione era armata con vele “al quarto” e si presentava come una barca a vela con due alberi e vele trapezoidali (vele auriche) ed una grande vela di prua su un bompresso molto lungo (asta di fiocco). Queste imbarcazioni furono anche utilizzate per regate, celebre quella del 6 luglio 1930 organizzata a Riva del Garda da Gabriele D’Annunzio.
Quando, dopo il 1930, vennero costruite le strade attorno al Lago di Garda, questo tipo di trasporto non si rivelò più vantaggioso e cadde progressivamente in disuso. La guerra pensò al resto e quindi la Veronica venne abbandonata nel porto di Toscolano. Nell’agosto 2001 dell’originaria flotta di “barconi del lago” erano sopravvissuti solo 2 esemplari e Veronica, ormai un vecchio scafo malridotto ed arrugginito, venne restaurata con immenso entusiasmo e passione e venne attrezzata per crociere con stile e charme impeccabili, tanto da essere ribattezzata “Siora Veronica” (nel dialetto locale Siora vuol dire “Signora, Lady”).

Tipo Goletta aurica
Lunghezza 24 m, sopra coperta 18,50 m
Larghezza 5,6 m
Pescaggio 1,6 m
Superficie vele ca. 220 m²
Motore 146 HP
Generatore 11,5 kW
Passeggeri max. 50 persone


 

 

1  3 2